Fiori matrimonio, mini guida per non sbagliare gli addobbi!

Ogni fase nella preparazione del matrimonio richiede tempo e attenzione affinché venga realizzata al meglio. Per non perdervi nella giungla dell’organizzazione dei fiori per il matrimonio eccovi una mini guida per essere sicuri di non sbagliare:

1. Le composizioni in Chiesa: l’addobbo della Chiesa deve tener conto dello stile architettonico e delle dimensioni dell’edificio sacro, dei giochi di luce e di ombra che si creano al suo interno e della capienza. L’esatta disposizione delle composizioni contribuisce a creare la giusta atmosfera e a rendere tutto armonioso. È possibile, su approvazione del Parroco, collocare gli addobbi: all’ingresso, sulle panche, sull’altare, sulla balaustra, lungo la navata centrale, sulle sedie di sposi e testimoni, nella zona del coro, ai piedi di statue di santi o quadri. ll fiorista provvederà a collocare eventuali banchetti aggiuntivi e il tappeto su cui gli sposi raggiungeranno l’altare. addobbi-chiese-matrimonio

Se la Chiesa è poco luminosa sono da prediligere fiori bianchi o rosa. Se la Chiesa in cui vi sposerete è moderna scegliete senza indugiare addobbi di forma geometrica. In una cattedrale scegliete addobbi classici e ampi, in grado di riprendere la maestosità del luogo. Viceversa in una Chiesa piccola scegliete addobbi di piccole dimensioni. Per quanto riguardo il colore dei fiori, tradizionalmente bianco, oggi non ci sono più regole rigide. Il nostro consiglio è quello dei seguire il tema e il colore delle nozze.

2. Composizioni in Municipio: le composizioni in Municipio sono in genere più discrete e meno sontuose di quelle previste per la Chiesa. L’addobbo consiste generalmente in  un mazzolino di fiori sulle sedie degli sposi, una  ghirlanda davanti al tavolo del funzionario che celebra il matrimonio e due composizioni ai lati. Altre composizioni infine orneranno l’ingresso.

santa-maria-in-tempulo-b

Matrimonio all’aperto: qui potrete dare libero sfogo a tutta la vostra creatività e rendere romantica l’atmosfera con i fiori che più vi piacciono!

larger_image

karen tran (595)[1]

3. Banchetto di nozze: dopo la cerimonia è importante che parenti e amici ritrovino lo stesso stile floreale che è stato dato alla cerimonia. Il flower designer realizzerà centrotavola e addobbi floreali attraverso l’utilizzo di piante e fiori, strutture naturali o artificiali sapientemente create ad hoc per rendere esclusivo anche il buffet, l’angolo dei confetti, la presentazione della torta e il tavolo delle bomboniere.

Angela Higgins Photography
Angela Higgins Photography

Ricevimento-di-nozze-con-colori-e-profumi-della-primavera

Leggi anche Tendenze fiori 2017,  Centrotavola 2017

 Ti è  piaciuto questo articolo? Condividilo!

  • Facebook
  • Twitter
  • Pinterest

Commenta