Descrizione di Delizia Estense del Verginese

Un castelletto bianco e rosso ornato di merli, una chiesetta annessa al castello e un lungo porticato che si affaccia su un ampio giardino rinascimentale. Questa è la Delizia estense del Verginese, antica dimora  di svago della famiglia d’Este e teatro della storia d’amore tra Alfonso I d’Este e la sua ultima compagna Laura Dianti. Accanto alla Delizia un edificio recentemente ristrutturato, la Vinaia del Sapere, offre altri spazi in cui organizzare il ricevimento.

In questa cornice i festeggiati saranno per un giorno gli unici ‘protagonisti del Castello’ vivendo liberamente la Delizia in tutti i suoi spazi, le sale interne, il giardino e la Vinaia.  Nell’’intima chiesetta è possibile celebrare la cerimonia civile. Il ricevimento si può organizzare nelle sale della Vinaia, sotto il porticato della Delizia e nel giardino.
Il Brolo, come tutti i giardini rinascimentali, si presenta come un labirinto di verde e fiori, tra melograni, peri, meli, noccioli, aiuole ornamentali e spazi aperti di praterie fiorite. E’ ideale  per organizzare un aperitivo o un rinfresco e per il servizio fotografico, tra roseti e alberi da frutto.

Riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, La Delizia Estense del Verginese è oggi una delle poche Delizie che testimoniano nel territorio ferrarese la grandezza e l’importanza dei signori di Ferrara.
Questo castello accoglie i suoi ospiti e li conduce in un viaggio ‘senza tempo’.

Delizia Estense del Verginese
ha ricevuto 0 recensioni

Lascia una Recensione