MATRIMONIO CON LO SPONSOR, DI COSA SI TRATTA?

L’organizzazione del matrimonio ha costi notevoli e, in tempi di crisi, affrontare molte spese in poco tempo  può diventare insostenibile. Se  proprio non riuscite con i dovuti tagli a convolare a nozze, non rinunciate al vostro sogno! La soluzione c’è: il matrimonio con lo sponsor. L’idea arriva dagli Stati Uniti dove ormai da tempo è diffusa  la pratica di  organizzare matrimoni da favola a costi bassissimi, applicando una semplice tecnica di marketing: cedere pubblicità in cambio di prodotti o servizi.

Il prima passo da fare è quello di aprire un wedding blog che parli di voi, della vostra scelta, del desiderio di trovare uno sponsor e cercare di coinvolgere nel blog quante più persone possibili. Mettetevi  quindi al lavoro e selezionate le aziende giuste. Individuate possibili fornitori locali che potrebbero avere interesse a sponsorizzarvi: ristoranti, negozi di bomboniere, tipografie, fotografi , orefici, parrucchieri ecc.. Andate  personalmente a parlare con il responsabile. Chiedete  che in cambio di pubblicità vi cedano gratuitamente  prodotti, servizi, benefit o sconti. Cosa offrire alle aziende? Sicuramente visibilità sul vostro sito o blog. Potete concedere alle aziende di allestire un piccolo stand presso il vostro ricevimento; potete inserire il logo delle società che vi sponsorizzano sulle partecipazioni, sui biglietti di ringraziamento,  sui segnaposto, sui tovaglioli da cocktail;  potete creare delle bandierine da accostare ai centrotavola del ricevimento che contengano  l’intera lista degli sponsor ecc.

Il trend dei matrimoni con lo sponsor sta prendendo piede in Italia soprattutto nell’ultimo anno ed è sicuramente destinato a crescere, non appena le aziende si renderanno conto della grande visibilità che un matrimonio può offrire loro. Dalla parte degli sposi non  è però tutto così facile come sembra e, spesso bisogna cercare a lungo prima di trovare le aziende giuste. E’ quindi indispensabile avere pazienza, perseveranza e una buona dimestichezza con la rete. In secondo luogo bisognerà vincere la diffidenza di parenti e genitori che spesso non vedono di buon occhio l’iniziativa e che recriminano ai futuri sposi di vendersi al miglior offerente.

È un’idea che potrebbe piacervi?

copertina-matrimonio-sponsor-1024x848

  • Facebook
  • Twitter
  • Pinterest

Commenta